Post

Visualizzazione dei post da 2015

NON TRATTENERTI MAI

mercoledì 10 ottobre 2012
"Non trattenerti mai" di Pedro Salinas
Non trattenerti mai
quando vorrai cercarmi.
Se vedi mura di acqua,
ampi fossati d’aria,
siepi di pietra o tempo,
guardie di voci, passa.

Ti aspetto con un essere
che non aspetta gli altri:
solo per te c’è spazio
là dove io ti aspetto.

Nessuno può incontrarsi
lì con me eccetto il corpo
che ti conduce, come
un miracolo, in bilico.
Intatto, inalienabile,
un grande spazio bianco,
azzurro, in me non vuole
nient’altro che i tuoi voli,
i passi dei tuoi piedi;
non si vedranno mai
in esso altre orme.

E se a volte mi guardi
come a un prigioniero,
tra cose astruse,
o dietro delle porte,
pensa alle alte torri,
alle tremule cime
dell’albero, ben saldo.
Le anime delle pietre
che sotto sono all’opera
è sulla punta estrema
della torre che aspettano.

E loro, uccelli, nuvole,
non si sbagliano: lasciano
che passino al di sotto
gli uomini ed i giorni,
e vanno in alto,
sulla cima dell’albero,

Thom Yorke - Black Swan

Immagine

MALEDIZIONI

Immagine

Everything But The Girl - Missing (Official)

Immagine

BE KIND TO ANIMALS

Immagine

R.E.M. - Losing My Religion (Video)

Immagine

DO U BELIEVE IN KARMA?

Immagine
ERO:
gentile
disponibile
accogliente
sorridente
empatica
chiacchierona
incoerente ma con logica
disordinata ma simpatica
fantasiosa
sognatrice
sensuale
creativa
flessibile


SONO DIVENTATA:
rigida
poco incline ai compromessi
bugiarda, quando serve
cattiva, quando serve
superficiale, per non farmi male
distaccata, per non farmi male
egoista
pragmatica
istintiva, anche quando nn va bene agli altri
diretta
sgradevole, quando serve e anche (a volte) quando nn serve
disinteressata al mio corpo
(IL MIO CORPO É DIVENTATO MUTO, e chissá se questo sia colpa di qualcuno o solo...fisiologia...)

SONO DIVENTATA UNA PERSONA PEGGIORE.
e quindi non é vero che iL DOLORE FORTIFICA E MIGLIORA LE NOSTRE ANIME.

credo nel KARMA
evidentemente QUESTA era la MIA STRADA...
ma non so...qualcosa nn mi torna...
non dovrei essere diventata
MIGLIORE RISPETTO A PRIMA?

oppure anche in questa vita ho di nuovo SBAGLIATO TUTTO?




ah, ecco...ora la faccenda mi e piú chiara!

grazie Mr. Dyer!






Sting - Fragile

Immagine

silent nights

Immagine
domani la mia piccola ha un permesso di alcune ore per tornare a casa e pranzare con noi.
e cosí anche il 25 e il 26.

é una bellissima cosa.

io, che temevo di doverla vedere due sole ore in ospedale, anche a natale, sono semplicemente FELICE.

avrei voluto farle trovare l'albero addobbato, e almeno Santa seduto in una ghirlanda innevata, con rametti e stelline, attaccato alla porta...
ma non sono riuscita a trovare l'albero, nel caos del mio box...e le cose di natale devono essere altrove, ma dove???
SONO UNA BRUTTA PERSONA.
avrei dovuto almeno mettere qualcosa alla porta...
questo, certo, la dice lunga su come posso stare io.
e sul fatto che, da sola, non sono capace di trovare quel guizzo di VITA che mi spinga a fare cose al di fuori della mia routine.

stamattina peró faró un ultimo tentativo per trovare gli addobbi e Santa, lo prometto...magari domattina posso metter su qualcosa che dia una parvenza di GIOIA, qui dove la gioia, ahimé non é piú di casa nemmeno per sbaglio, ne…

letterina

Immagine
sarebbe bello se esistessi davvero, caro Babbo Natale...
ma non tanto per chiederti doni o cose materiali di cui, diciamocelo, possiamo benissimo fare a meno (come in effetti é...)
no, ma perché sarebbe bello sapere che qualcuno, con aria bonaria da nonno simpatico e rubizzo, legge le lettere di tutti, grandi e piccoli.
una lettera si scrive per raccontare, comunicare, sfogarsi, lamentarsi o gioire di qualcosa.
una bella forma di dialogo con chi, dall'altra parte, apre la busta ansioso ( si spera...) di avere nostre notizie.
ma abbiamo smesso da tempo di credere che In Lapponia viva questo signore dall'etá indefinibile, barbuto e panciuto, che ride un po' troppo spesso (come da iconografia classica) dicendo proprio HA HA HA, il che (per noi ) suona un po'...insolito... ci hanno sempre insegnato che in italiano chi ride fa AH AH AH... ma va bene cosí, in fondo Babbo beve, notoriamente, COCA COLA.

bene, detto questo, se Thom Yorke ha scritto a Father Christmas, vorrei fa…

dear Father Christmas (from Thom Yorke)

Immagine
dear father christmas

it is years since i wrote to you.
i hope this letter finds you well and that the snow is still continuing to fall up in lapland.

here it is mostly rain. not even jumper weather yet!
but the christmas albums are already being played in the shops. 
that must be so embarrassing for you.

i know this year you will be exceptionally busy for you.
we all expect a little too much of you now i think.
and there are so many imposters on television. even in the street.

since i wrote to you last when i was 9 i have tried to be good, but sometimes failed spectacularly.
i have also tried to do what i’m told but often have delighted in doing the exact opposite. 
but always i have tried to give love and try not to cause hurt.

so
dear father christmas 
what i’m saying is ..

now that i’m 47, if i have any last remaining credit with you, i have just these small requests.

that my kids have a beautiful christmas
with love and understanding and peace.
perhaps some heavy snow? that would be really great.
a…

Dance Me To The End Of Love

Immagine

LA NOTTE DELL'ANIMA

Immagine
mio tenero tesoro

stasera mi hai scritto che non ci credi piú, di poter guarire, e riprenderti la vita.

quella vita che, a 16 anni, dovrebbe essere piena di cose da fare, amiche da vedere, vestiti da scegliere, posti dove andare, sogni da sognare, e amori da vivere...

e invece, ecco.
dopo un anno dal primo ricovero, siamo al punto di partenza.
domani, ci diranno quando entrare di nuovo in ospedale.

cosa posso dirti ancora, mia cucciola smarrita e stanca? che non dobbiamo arrenderci, che dobbiamo continuare a crederci...so che sono solo parole, e che te le ripeto da mesi...ma CHE ALTRO POSSIAMO FARE, SE NON ANDARE AVANTI E LOTTARE, per restituirti la vita che meriti?

i tuoi incubi terribili
la fame incontenibile
il sonno irregolare
l'umore che va su e giú
l'ansia
la tachicardia
sintomi strani che, forse, sono legati ai farmaci

domani, sapremo QUANDO.
un altro QUANDO che peró non é qualcosa di bello e positivo, da ricordare

tu cerchi sostegno e certezze
e finora non hai incontra…

QUANDO N. 3

Immagine
quando ho deciso di vederti, dopo averci pensato tanto (troppo...?)
la tua voce al telefono mi era sembrata leggermente arrogante, un po' troppo sicura di sé (di te...)

peró, catturata dal forte richiamo dell'istinto e della curiositá, mi sono vestita, truccata e profumata e ho preso l'A1.

appena arrivata alla barriera Roma Sud, ho parcheggiato, mi sono guardata bene in giro, per cercare di capire se tu giá fossi arrivato...volevo osservarti da lontano, non vista, ed eventualmente CAPIRE  se restare o andare.

credevo di fartela...
e invece, avevi avuto il mio stesso pensiero...

ti ho telefonato, ti ho detto che la macchina non era partita e che era ancora sotto casa mia.
volevo metterti alla prova, smascherarti, vedere cosa avresti detto, fatto...deciso...
" non ti muovere, vengo io"
hai detto, e io ho pensato " apperó, é uno che non si lascia scoraggiare!" un punto a favore...bravo...
allora ho dovuto fermarti, dicendo : "scherzavo, sono qui..&quo…

QUANDO N. 2

Immagine
quando sentii quel miagolio di cucciolo di gatto, forte, imperioso, disperato...e non riuscivo a capire da dove venisse.
si sentiva fin dentro casa mia, con le finestre chiuse.
il piccolo doveva essere nei paraggi, ma dove???

piangeva, chiedeva aiuto, urlava per la fame, per la paura, per il freddo.

io mi affacciavo alla finestra, cercavo di tendere l'orecchio, capire da quale direzione arrivasse il pianto, ma niente.
poi smetteva per ore, e io pensavo: se ne é andato, si é spostato, qualcuno lo ha raccolto...é morto...

invece, no...ecco che ricominciava, e sembrava venire da un'altra parte, ma sempre nella zona sotto casa mia.
sono scesa piú volte, lo chiamavo (come si chiamano i gatti...) sperando che lui miagolasse mentre ero per strada...NIENTE.

ore di silenzio, e poi, magari in piena notte...RICOMINCIAVA.
e cosí per due giorni interi...
e io, seduta sul letto, a piangere di impotenza, e di dispiacere per quel piccolino che urlava la sua paura, e nessuno ascoltava, tranne …

QUANDO N.1

Immagine
n. 1

quando ancora sotto choc per essere stata un'ora e mezzo sotto i ferri (un cesareo normale dura mezz'ora...) e con una borsa piena di ghiaccio sulla pancia, é arrivata l'infermiera spingendo il lettino di ferro con le ruote... la signora mi ha sorriso, e ha preso in braccio il fagottino urlante, e si é avvicinata al mio letto.  il mio cuore ha preso a battere forte, sembrava un uccello impazzito che tentava di volar via dal mio petto... ho teso le braccia, senza sapere COME  prendere quel piccolo essere che piangeva a pieni polmoni...ancora non l'avevo vista!!! ma mentre si avvicinava, l'infermiera scoprí il viso della bimba...aveva i capelli rossicci!!!! ma no, ho pensato...si sono sbagliati...io la mia cucciola l'ho pensata MORA per nove mesi...come É POSSIBILE?
eccola, era tra le mie braccia, calda e morbida, profumata come un confetto...non appena l'ho presa, ha smesso di piangere, come per magia. mia cugina ha sorriso, dicendo "dici che non …

quotation

Immagine

Placebo - Running Up That Hill

Immagine

xmas is coming

Immagine
ed eccolo qua, ancora una volta...é giá ad ogni angolo di strada, in ogni luce che incornicia le vetrine, nelle luminarie giá accese, che quest'anno (oh my) sono piú brutte del solito....nei tappeti rossi sui marciapiedi, e nelle canzoncine sciroppose che i bambini, puntuali come l'imu, chiedono di cantare a ricreazione.

NATALE.
bello, vero? giá mi tremano le ginocchia pensando a quelle giornate malinconiche spese facendo finta (come dice la mia psy) che, in fondo...e SOLO UN GIORNO O DUE AL MASSIMO. e poi tutto é gia finito. non sono molto d'accordo...
certo, non e normale fare un post sul natale il 2 di dicembre. lo so. epperó questo é.
le cose vanno male. la mia bimba attraversa fasi di MOLTO UP alternate a fasi di MOLTO DOWN. quando é giú non parla, non ride, non ti guarda. sembra non esserci, eppure la sua presenza é FRAGOROSA.
I FARMACI? sembrano acqua fresca. LA PSICOTERAPIA? i risultati si vedono nel tempo...
si prospetta un nuovo ricovero, ma non di quelli tipo CA…

"DI TROPPO AMORE" di A. Canovi

Immagine

Adele - Hello

Immagine

notte stellata

Immagine

la mia vita sottosopra

dopo tre anni ( o forse piú?) il "mitico" O. ha saldato il suo debito con me.
cinquecento euro.
c'era chi era straconvinto/a che non avrei mai rivisto quei soldi prestati "col cuore" ad un uomo che in quel momento della sua vita stava davvero ANNEGANDO.
e invece...

ora ha una bella e seria storia d'amore con una donna rumena.
é felice, e pensa di sposarsi.
BEATO LUI.
e pensare che lo avevo "rivalutato" in questo ultimo periodo e volevo proporgli una specie di rapporto di amicizia amorevole....o amore amichevole...e invece , ECCO...

SOLITA SFIGA

il resto?
calma piatta, non faccio che dormire e (quando non dormo) VEGETO.

Al momento sono in macchina, al buio completo, ad aspettare che mia figlia esca dalla seduta di psicoterapia, e si sta scaricando la batteria del pc...SHIT.

AL BUIO PESTO, IN APERTA CAMPAGNA, E INIZIA A FARE FREDDO.

Ho un po' di fifa.

Björk - Oceania

Immagine

VIRTUAL HUG

Immagine

GIORNI D AUTUNNO

non va, non va.
oltre al lavoro, che é diventato pesante, faticoso, a volte straniante, affannoso e affannato, ricomincio a leggere negli occhi di LEI un che di ESTRANEO...
la paura di ricadere? le domande mute che si fa da sola, e che non esprime, per non spaventarmi? i dubbi sulla "normalitá"di ció che sente?
io, che cosa posso fare piú di questo? ascoltare, accarezzare, stringere, parlare e cercare di fugare timori appena svelati, lei inizia a dire, poi scuote la testa, guarda altrove...e tace. NON VOGLIO FARTI PREOCCUPARE, dice, e cerca con gli occhi una via di fuga.
non vuole farmi preoccupare... ma cosí mi preoccupo lo stesso. anzi, di piú..
cerco di non perdere la calma, e cerco le parole che possano indurla a confidarsi. preferisco SAPERE. ma poi, quando mi racconta, non so cosa fare, dove aggrapparmi. lei rifiuta aiuto, cure, terapia, farmaci.
e cosa accadrá se...
é difficile non pensare. a scuola fatico a concentrarmi, a volte ci riesco, a volte no. e mi chiedo se …

persone

Immagine

Cat Power - Cherokee

Immagine

LA PESSIMA SCUOLA

dicono che il cambio di stagione, per chi giá soffre di umore tendente alla malinconia, sia un brutto momento.
qua, di brutti momenti ce ne sono ogni giorno, da qualche tempo.

a scuola é un disastro: un dirigente con velleitá da oligarca ha creato un orario estremamente punitivo per alcuni/e e serenamente umano per altri/e.
MA PERCHÉ?
come si fa a far capire a questi folli manager preoccupati solo di far quadrare il bilancio e sentirsi dire BRAVI dai propri superiori NON PER AVER MIGLIORATO LA QUALITÁ DELLA SCUOLA E DELL'EDUCAZIONE,  ma per aver RISPARMIATO SOLDI.

mia nonna diceva "le nozze coi fichi secchi.
giá.
ed é questo che vogliono da noi.
una scuola RAMPANTE E PIENA DI PROGETTI MEGASUPERSTRABILIANTI ma dove gli insegngnati sono sfruttati, malpagati, insoddisfatti e umiliati da orari spezzati, rientri assurdi, scambi di classi senza una vera ragione didattica ma SOLO, UNICAMENTE per NON DOVER CHIAMARE LE SUPPLENTI IN CASO DI ASSENZA DEL DOCENTE.

vorrei dire a tutti i ge…

perdere tempo

Immagine

abbasso la squola

Immagine
é davvero molto difficile riprendere la VITA NORMALE.

sono lenta, poco organizzata, mi impallo di fronte a piccole difficoltá.
e poi. la scuola é davvero un brutto posto, se qualcuno é arrivato a RUBARMI dall'aula, uno scatolone dentro il quale avevo messo materiale didattico vario e i pupazzi di stoffa per le lezioni di inglese.
sí, é proprio cosí. qualcuno é  entrato mentre non c'ero e, approfittando del caos da trasloco (ci hanno cambiato aula a tutte, o quasi) si é fregato le mie cose. cose per la scuola...spillatrice, colla, tempere, pennarelli...pastelli nuovi...
IO NON HO PAROLE.
c'é chi mi dice che non é la prima volta, ma questo non mi consola...ANZI. c'é chi ha dei forti sospetti su un paio di persone, che non sono insegnanti... io non so cosa pensare. so solo che ieri, quando mi sono resa conto che mi mancava QUESTO SCATOLONE, volevo urlare dalla rabbia e spaccare qualcosa. invece sono rimasta calma. e anche questo, non é normale....
ho telefonato al distrib…

Radiohead - High & Dry

Immagine

MIMÍ

Immagine
la gatta piú dolce del mondo...
(notare la codona da opossum...)

Bjork & PJ Harvey perform 'I Can't Get No Satisfaction' | BRIT Awards 1994

Immagine

di ricordi e cose...

Immagine
l'ho ritrovato tra le cose dimenticate. uno spillone per capelli, se non hai i capelli lunghi, non si cerca.
quello spillone che tanto avevo amato che portavo quei giorni ad Arpino quando il mondo era un posto meraviglioso nel quale stupirsi e re innamorarsi ogni giorno.
é un oggetto bello, raffinato, particolare. anche se non particolarmente prezioso
ora che posso me lo metto dopo aver raccolto in una crocchia  i capelli, e lascio fuori un piccolo ciuffo  di ricciolini ribelli. e quelle perline rosa trasparenti  luccicano  come piccoli diamanti tra i miei capelli neri muovendosi insieme ai movimenti della mia testa.
oggi é SOLO uno spillone ma l' ho messo qui, per ricordarmi che le cose belle, sono BELLE PER SEMPRE.

coccole

MAMMA MA TU NON SEI GRASSA...SEI SOLO MORBIDA COME UN PANDA!!!

se questo non é un complimento, allora io sono davvero un PANDA...

back to school

domani é il primo giorno di scuola per la mia bambina.
ansia é dir poco.
dovrá alzarsi presto, prendere il pullman, sorridere e parlare con gli altri anche se dentro avrá una tensione che le paralizza i pensieri...i gesti...
immagino il suo cuore che batte a mille quando varcherá la porta dell'aula.
l'imbarazzo di tanti sguardi su di sé.
ma anche la gioia di ritrovare qualcuno che sicuramente le sorriderá e l 'abbraccerá, come fanno i ragazzi e le ragazze a questa etá.

LA SPERANZA CHE TUTTO VADA PER IL MEGLIO.
LA PAURA CHE PICCOLI INCIDENTI DI PERCORSO POSSANO DIVENTARE MACIGNI INSORMONTABILI.

devo avere fiducia.
devo.
DOBBIAMO.

AUGURI MIA PICCOLA GRANDE GUERRIERA.
il futuro é nelle tue mani...
la mia presenza ti dia conforto e sostegno quando ne avrai bisogno.
VIVI, E AMA CIÓ CHE FAI.

ti voglio bene.

strade

Immagine

e mi succede anche questo.

UNA SETTIMANA FA HO FATTO UNA BELLE PULIZIA NELLO SGABUZZINO: HO BUTTATO DECINE DI PAIA DI SCARPE, CHE ORMAI NON METTEVO PIÚ. BORSE VECCHIE. STIVALI PASSATI DI MODA.

HO MESSO TUTTO NEL SACCO GRANDE GRIGIO DELL'IMMONDIZIA E L HO PORTATO DOVE CI SONO I CASSONETTI GIALLI PER LA RACCOLTA DI INDUMENTI USATI.
VOLEVO LIBERARMENE E FARE SPAZIO.

ERO FELICE.
ERA TANTO TEMPO CHE CI PENSAVO E FINALMENTE ERO RIUSCITA A FARE UNA COSA PER RENDERE MENO "AFFOLLATA" LA MIA CASA. ANCHE SE MOLTO ANCORA C É DA FARE...

STASERA CERCAVO UN PAIO DI SCARPE DI COCCINELLE COMPRATE ALL OUTLET FORSE TRE ANNI FA. ERANO BELLISSIME, DEI SANDALI COL TACCO IN LEGNO E UN MINIMO DI PLATEAU...SPLENDIDE...
CERCA, CERCA, CERCA...
ALLA FINE, HO CAPITO: LE HO BUTTATE NEL SACCO INSIEME ALLE ALTRE, PER SBAGLIO.

SONO UNA PERFETTA IDIOTA, CHE DA SOLA NON RIESCE NEMMENO A FARE PULIZIA DELLE COSE INUTILI.

MI PRENDEREI A CALCI.
SE NE AVESSI BUTTATO UN ALTRO PAIO QUALSIASI NON ME LA SAREI PRESA TANTO...MA QUELLE ERANO D…

primo collegio dei docenti

ecco, il ghiaccio é rotto: ho rimesso piede nella mia scuola, arrivando mezz'ora prima per errore, e ho atteso l'arrivo delle mie TANTE colleghe, continuando a ripetermi come un mantra "va meglio, grazie e tu come stai?"
perché, la cosa che piú mi preoccupava era rispondere alle domande su COME STAI

qualcuna non si é accontentata e ha insistito "tua figlia tutto bene?"
ho sorriso, accennando un sí vago...

la nostra Dirigente Rampante é arrivata con un vestitino turchese, con le maniche plissettate, a pipistrello, per intenderci...corto quanto basta, stretto quanto basta e ci ha intrattenuto per un tempo minimo (la dote della sintesi bisogna riconoscergliela...) illustrandoci LA BUONA SCUOLA e le tante, ELETTRIZZANTI novitá.

come al solito supportata dalle slide che la sua sorellina-vicaria prontamente proponeva seguendo passo passo il discorso del capo.

(mamma mia come NON mi sei mancata cara la mia DIRIGENTE RAMPANTE BIONDA FINTA, te e le tue faccine da fi…

OCEAN - John Butler - 2012 Studio Version

Immagine

tanto per dire...

la faccenda con E. langue...
ci parliamo su wattsapp, lui mi mi manda cuoricini rose e baci a profusione, oltre che BUONGIORNO E BUONANOTTE tutti i giorni.  é tornato dalle vacanze, la scuola non é ancora iniziata...perché non propormi un incontro ravvicinato del terzo tipo? la faccenda langue, e io inizio a diventare insofferente...e a spegnere il cellulare la sera, per evitare che a lui vengano desideri difficili da esaudire. online.
mi sento ridicola. ma come si fa alla nostra etá, ad accontentarsi di QUESTO??? si vede che abbiamo una vita davvero deprivata. io e lui. forse piú io. mah.
sta per ricominciare la scuola. sono a dir poco terrorizzata. dovró gestire DA SOLA (almeno per i  primi tempi) una classe non facile, che essendo di pochi bambini, rischia di diventare (in itinere) punto di accoglienza per quelli "in fuga" da altri plessi, per svariate ragioni. le mamme (quelle che non vogliono CAPIRE), quando un bambino ha problemi a scuola, tendono A SPOSTARLO ALTROVE. …

SE SAPRAI STARMI VICINO...( per F.)

Se saprai starmi vicino, e potremo essere diversi, se il sole illuminerà entrambi senza che le nostre ombre si sovrappongano, se riusciremo ad essere “noi” in mezzo al mondo e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere. Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo e non il ricordo di come eravamo, se sapremo darci l'un l'altro senza sapere chi sarà il primo e chi l'ultimo se il tuo corpo canterà con il mio perché insieme è gioia… Allora sarà amore e non sarà stato vano aspettarsi tanto.

VULVODINIA: Ti vogliamo raccontare la Nostra Storia • Il Video

Immagine

Eterna Presenza (Pedro Salinas)

Immagine

Patti Smith Group ~ Because The Night

Immagine

il defunto odiava i pettegolezzi

Immagine
tra realtá e fantasia, questo splendido romanzo ricostruisce la morte di Volodja, e diventa una lettura affascinante ed emozionante, da subito. La risposta personale e appassionata di Serena Vitale ( con tanto di con tanto di documenti e testimonianze) al mistero della scomparsa prematura del genio Majakovskij....

PER NOI di V. Majakosvskij

Immagine
L'amore
non è paradiso terrestre,
a noi
l'amore
annunzia ronzando
che di nuovo
è stato messo in marcia
il motore
raffreddato del cuore.




murakami haruki

Se non c’è l’amore, il mondo è come il vento che soffia fuori dalla finestra. Non lo si può sentire sulle mani, non se ne percepisce l’odore.

(La fine del mondo e il paese delle meraviglie)

CAPAREZZA -COVER (video ufficiale)

Immagine

la medicina é una scienza?

No.
Il mio piede dopo la visita dalla podologa di due mesi fa ha continuato a peggiorare di giorno in giorno.
costantemente.
con determinazione luciferina.

e quindi, ho spazzolato le unghie dei piedi, e spalmato strati e strati di creme di tutti i tipi.
diceva, la podologa: IMPORTANTISSIMO SPAZZOLARE!!!
e togliere la pelle ruvida con qualcosa di molto delicato...PIETRA POMICE? VADE RETRO!

sono andata a vanti per quasi due mesi cosí.
poi, visto che (appunto) il tutto peggiorava, ho cambiato medico: DERMATOLOGO.
anzi, DERMATOLOGA.
che appena mi vede il piede mi fa: E QUEST'UNGHIA? CHE HA COMBINATO?
al che ti senti pure un po' idiota, e allora spieghi che hai SPAZZOLATO da brava paziente l'unghia dell'alluce affinché ricrescesse sana e bella...per scoprire che la tua unghia, a causa di un trauma occorso anni fa ( un vasetto di marmellata sfuggito mentre lo mettevo nella busta della spesa e precipitato DRITTO SULL'ALLUCE...) NON RICRESCERÁ MAI PIU' sana e bella com…

Lana Del Rey - Summertime Sadness

Immagine

NORWEGIAN WOOD

Immagine
Sono molto più paziente con gli altri di quanto lo sia con me stessa, e mi è molto più facile tirar fuori i lati positivi nelle cose degli altri che non nelle mie. Sono un tipo così. È un po' come essere quella superficie ruvida su una scatola di fiammiferi. Il che mi sta benissimo, intendiamoci. Meglio essere una scatola di prima qualità che un fiammifero scadente.

tende e tendaggi

sí insomma, la storia é sempre la stessa...
sono qua, e devo fare tutto quello che c'é da fare.
certo.
SONO QUA.

ma ieri sera ero cosí arrabbiata e triste e stufa di questo prurito incessante, feroce, brutale e insensato che avrei voluto picchiare qualcuno.
e invece ho solo pianto, da sola, abbracciata a me stessa.
mia figlia voleva abbracciarmi, ma non ho voluto.
che brutto spettacolo, una mamma che piange...spesso...e spesso rifiuta braccia che la tengano.
credo sia meglio che in certi momenti lei non mi veda, anche se SA.

BRACCIA CHE LA TENGANO.
lei capisce, ma non completamente.
effettivamente non piango SOLO  per il piede, ma.

tante cose che non vanno e il mio continuo desiderio di fuga.
il desiderio di fuga che NON PASSA.

ho tolto le tende in camera da letto e in salone.
tende importanti, lunghe fino a terra...cucite con amore da mia suocera quando ci siamo trasferiti nella nuova casa, la nostra.
queste tende le ho sempre odiate: sono pesanti, ingombranti, e si sporcano in u…

settembre

ieri siamo andati tutti e tre dalla npi della nostra asl.
era tanto tempo che non andavamo (da febbraio), e la dottoressa ci ha chiesto, dopo averci fatto accomodare, chi di noi voleva iniziare a parlare di come andassero le cose.
mia figlia si é subito tirata fuori con un sorrisone, incorciando le braccia sul petto: come dire "fate come s eio non ci fossi"

ho ceduto la parola a LUI,pur sapendo che non ha molta dimestichezza con le parole e, in generale, con la COMUNICAZIONE VERBALE.
me ne sono stata li intervenendo quando lui si arrampicava sugli specchi sotto lo sguardo perplesso e concentrato della dottoressa.
(CATTIVA STEFY...)

insomma.
ma che bella ragazza sorridente! ha detto la dott. compiaciuta, a quella che solo qualche mese fa era una cupa, silenziosa e scostante ragazzina chiusa nel suo giubbotto e con lo sguardo sfuggente.
lei rideva, sorrideva, fiera del suo non aver niente da dire in quella sede, né in altre che abbiano a che fare con la "medicalizzazione …

Thom Yorke - Skip Divided

Immagine

la rabbia e l'aggressivitá represse

"quando le emozioni trattenute ardono dentro e non vengono espresse naturalmente, trovano un altro modo di venire alla luce...bruciando in superficie"

"La pelle regola la temperatura corporea, disperdendo o trattenendo calore, a seconda delle esigenze.
Rabbia e aggressivitá, simbolicamente rappresentate dall'immagine di un fuoco che arde dentro, sono emozioni che affiorano sulla pelle sino a bruciarla ed irritarla, dando luogo a fastidiose dermatiti. Inoltre, l'aggressivitá che non viene agita verso gli altri puó ritorcesi contro di sé, reagendo al pruruito insistente grattandosi a sangue e provocandosi cosí dolorose escoriazioni."


ECZEMA

L'eczema é un processo infiammatorio della pelle, indotto da vari stimoli, di tipo eruttivo, simmetrico, spesso a gettate, che predilige le superfici flessorie del rivestimento cutaneo. Si manifesta con il rossore alla cute (eritema) in cui prevale il PRURITO.
(...)

Le varie forme di eczema presentano caratteristiche in…

da KAFKA SULLA SPIAGGIA

Qualche volta il destino assomiglia a una tempesta di sabbia che muta incessantemente la direzione del percorso. Per evitarlo cambi l’andatura. E il vento cambia andatura, per seguirti meglio. Tu allora cambi di nuovo, e subito di nuovo il vento cambia per adattarsi al tuo passo. Questo si ripete infinite volte, come una danza sinistra con il dio della morte prima dell’alba. Perché quel vento non è qualcosa che è arrivato da lontano, indipendente da te. È qualcosa che hai dentro. Quel vento sei tu. Perciò l’unica cosa che puoi fare è entrarci, in quel vento, camminando dritto, e chiudendo forte gli occhi per non far entrare la sabbia.

NICO

Immagine
eccolo il piccoletto recuperato da me e da mia figlia tre giorni fa.
dopo aver saputo da Brunella (volontaria che gestisce un rifugio non lontano da dove vivo io) che su Fb c'era un post in cui si segnalava il recupero da parte di un autista dell'atac di questo sorcetto che si trovava SUI BINARI DEL TRENO, nella stazione del mio paese, siamo andate a cercarlo.
dopo vari tentativi, abbiamo sentito un miagolio fortissimo...era il piccolo, in cima ad una scala di ferro, vicino al magazzino merci della Coop.
l' ho preso senza difficoltá (gatto di casa...) e l' ho messo nel trasportino, dove ( non essendo evidentemente abituato) ha iniziato a strillare come un disperato!!!
portato a casa, l' ho pulito, gli ho dato da mangiare, gli ho proposto la lettiera che lui ha (ovviamente) snobbato, intento com'era ad ispezionare la mia stanza da bagno, e a fare fusa tutto spian ogni volta che lo sfioravo o lo prendevo in mano.
poi, subito dal vet.
gli avevo scoperto una profo…

ANNA ACHMATOVA

Ah, tu pensavi che anch’io fossi una
che si possa dimenticare
e che si butti, pregando e piangendo,
sotto gli zoccoli di un baio.
O prenda a chiedere alle maghe
radichette nell’acqua incantata,
e ti invii il regalo terribile
di un fazzoletto odoroso e fatale.
Sii maledetto. Non sfiorerò con gemiti
o sguardi l’anima dannata,Ah, tu pensavi che anch’io fossi una

che si possa dimenticare
e che si butti, pregando e piangendo,
sotto gli zoccoli di un baio.

O prenda a chiedere alle maghe
radichette nell’acqua incantata,
e ti invii il regalo terribile
di un fazzoletto odoroso e fatale.

Sii maledetto. Non sfiorerò con gemiti
o sguardi l’anima dannata,
ma ti giuro sul paradiso,
sull’icona miracolosa
e sull’ebbrezza delle nostre notti ardenti:
mai più tornerò da te.

1921
ma ti giuro sul paradiso,
sull’icona miracolosa
e sull’ebbrezza delle nostre notti ardenti:
mai più tornerò da te. 1921

MIELE (il film)

Immagine
dal film MIELE di Valeria Golino, un brano che compone la colonna sonora di questa pellicola da vedere per molte ragioni, non ultima il tema che tratta: L'EUTANASIA.

Jasmine Trinca é splendida in questo ruolo, una figura potente, una recitazione senza sbavature.

un omaggio speciale a Carlo Cecchi, elegante e asciutto in questo personaggio, che Cecchi tratteggia con maestria, da grande interprete quale é.

le musiche.
una colonna sonora d'eccezione: Talking Heads, Thom Yorke, e molti altri...
la musica diventa parte integrante delle inquadrature sempre particolari, segue la storia con leggerezza e sintonia.

MIELE, di Valeria Golino.


Un maialino giocherellone

Immagine

vegan

da mesi non mangio piú carne.
il pesce ogni tanto ma sto per smettere.
latte non ne bevo da anni e i formaggi non li compro piú.
le uova....
pochissime. rispetto a prima un decimo.
ma anche quelle non dovrebbero esserci nel frigo.

NON É FACILE, LO SO.
infatti eccomi qua a confessare le mie mancanze.
ma, il mio sogno é
DIVENTARE VEGANA

capisco le critiche e i dubbi.
non capisco chi si infuria e offende e sbeffeggia.
la carne di maiale é la prima cosa che ho eliminato.

avete mai visto un maialino di pochi mesi che gioca?
é come un cucciolo qualsiasi.
di cane, di gatto, di uomo.

SCELTA OPINABILE.
solo perché la gente non sa davvero cosa succede negli allevamenti.
sono campi di concentramento.

andate a vedere un video qualsiasi un un allevamento qualsiasi.
É UNO CHOC ASSOLUTO.

dopo, non potrete piú fare finta.

oppure...
perché il cane lo baci, lo coccoli come un figlio, lo curi se sta male, lo fai dormire con te e UN VITELLO O UN AGNELLO TE LI MANGI?

perché non é la stessa cosa
mi si risp…